Home Lavorare all'estero Vivere in Brasile: il sogno (incubo) di tanti italiani

Vivere in Brasile: il sogno (incubo) di tanti italiani

12741
Vivere in Brasile

Visto la brutale violenza (+63.000 omicidi/anno e innumerevoli rapine), le enormi disuguaglianze sociali e tanti altri lati negativi, Gabriel sconsiglia vivamente di trasferirsi in Brasile. Ecco la sua testimonianza;

Lati negativi da valutare

      • Stipendio medio: 1.000,00 Reais circa 230,00 Euro.
      • Assistenza sanitaria pubblica molto inefficiente (da terzo mondo).
      • L’assicurazione sanitaria (Plano de Saude) che permette l’accesso alla sanitaria privata (di tutto il nucleo famigliare) è molto cara, da 1.600,00 Reas al mese e aumenta con l’anzianità dell’assicurato.
      • Scuole pubbliche e private di bassa qualità (da terzo mondo).
      • Scuole private decenti da 3000,00 Reais al mese a figlio.
      • Qualità degli alimenti molto bassa e prodotti italiani importanti costosissimi.
      • Mancanza di infrastrutture.
      • Strade e incroci pericolosissimi, costruiti negli anni 60/70 con criteri non adeguati al transito di oggi e alle norme di sicurezza.
      • La stra-maggioranza sono totalmente indisciplinati
      • Mancanza quasi totale di vigilanza igienico sanitaria pubblica, le attività che lavorano con gli alimenti fanno un po’ quello che vogliono, non hanno tante norme igienico sanitarie da rispettare e molte attività (bar, ristoranti…) essendo abusivi non adempiono a nulla. I nostri NAS in Brasile è pura fantascienza.
      • Non esiste legge e rispetto del prossimo, ognuno fa quel che vuole.
      • In Brasile esiste il cosi detto “jeitinho brasileiro” ovvero il modo di fare che altro non è che approfittarsi sempre e comunque del prossimo. Dal passarti avanti in fila a cose ben più gravi.
      • Tutti i mal costumi presenti in Italia in Brasile sono moltiplicati per mille.
      • Avrai dei vicini di casa che non avranno alcun rispetto di te, musica a livelli altissimi da far vibrare le porte e le finestre della tua casa. Grida di litigi e spesso sentirai il marito che dopo aver tradito la moglie la picchia perchè quest’ultima chiede spiegazioni. La domenica fanno lo churrasco e dovrai subiti musica, urli e schiamazzi di persone ubriache.
      • Dovrai abituarti al fatto che i Brasiliani non sanno cosa sia la puntualità, quando arrivano, lo fanno con ore di puntualità.
      • Dovrai abituarti a passare ore e ore in fila alla cassa del supermercato, i brasiliani sono lenti, prendono tutto con comodo e parlano parlano e parlano, mediamente farai almeno 2 ore vere in fila alla cassa.
      • Dovrai vivere in condominio “chiuso” con le mura alte 5 metri con sopra i fili elettrici (stile carcere), con la guardia armata all’ingresso del condominio.
      • Non sarai libero di andare dove vuoi, potrai andare solo nei luoghi più “sicuri” nelle ore del giorno più “sicure”, anche se in Brasile non esiste un luogo sicuro.
      • Rischierai di essere rapinato con pistola o coltello in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, cosa peggiore rischierai di essere ucciso anche se non reagirai.
      • il 50% (dati IBGE ISTAT brasiliano) dei brasiliani non possiede la fogna e non è raro, lontano dai luoghi blasonati e quartieri ricchi, trovare pozzanghere e ruscelletti di fogna per strada.
      • Dovrai abituarti a sentire, specialmente di notte, colpi di arma da fuoco.
      • Dovrai abituarti a sentire gli spari da arma da fuoco e subito dopo a sentire la notizia che hanno ucciso qualcuno. Gabriel in 8 anni ha sentito e poi visto il cadavere a terra con la Polizia, ben 11 omicidi. Tutti in quartieri benestanti e non in favelas, dove non ci ha mai messo piede.
      • …e tanti altri lati negativi, ci vorrebbe un anno per raccontarli quasi tutti.

Lati positivi

  • Frutta tropicale
  • Spiaggia e mare tutto l’anno

Vivere in Brasile: testimonianza di Gabriel

Questa è la testimonianza di Gabriel, un italo brasiliano cresciuto in Italia e dopo aver vissuto 8 anni in Brasile è scappato via di corsa per tornare nella sua bella Italia.

Lui non cambierebbe mai l’Italia con il Brasile e dice che, l’Italia non ostante i suoi difetti è sempre un paese industrializzato e un paradiso se comparato al Brasile.

Gabriel dice che al solo pensiero di far crescere i suoi due figli in Brasile si sente male. Per loro vuole il meglio e per questo preferisce farli crescere in Europa.

Inoltre, Gabriel, rivolgendosi sempre agli italiani che, ingenuamente, pensano che andando in Brasile trovano una vita migliore che se proprio devono andar via dall’Italia, andassero in altri paesi come le Canarie o la SpagnaSvizzera, Germania, Usa, Canada e Australia.

Gabriel racconta di decide di Italiani trasferiti in Brasile e caduti in disgrazia, vorrebbero scappare via di corsa dal Brasile per tornare in Italia ma non possono perchè la moglie o spesso la ex-moglie con il quale hanno avuto figli, non autorizza quest’ultimi ad andare a vivere fuori dal Brasile. Quindi per amor dei figli restano in Brasile pur vivendo una vita sofferente.

Costo della vita in Brasile

Il Brasile è un paese molto caro, costa tutto molto di più rispetto all’Italia. Inoltre è un paese molto classista ed è tutto diviso per classi, quindi case, palestre, bar, ristoranti per ricchi e case, palestre, bar, ristoranti per poveri, scuole e ospedali per ricchi e scuole e ospedali per poveri. Non voglio che i miei figli crescano in questo ambiente e con questa mentalità aggiunge Gabriel.

Per avere la stessa qualità di vita, intesa anche ma non solo, come alimentazione, servizi, istruzioni e sanità che si ha in Italia con 1500 Euro al mese in Brasile ci vogliono almeno 15-20.000 reais e anche avendo questi soldi si rischia comunque di essere rapinati e uccisi in ogni momento. Difatti chi ha le possibilità spesso utilizza automobili blindate, specialmente nel sud est del Brasile, che è la zona più ricca del paese.

Fine testimonianza di Gabriel

 

Trasferirsi a vivere in Brasile è il sogno di tanti; caldo e mare tutto l’anno, spiagge paradisiache e un popolo allegro. Lavorare in Brasile non è proprio il massimo, gli stipendi sono bassi e il mercato del lavoro in Brasile è abbastanza chiuso. L’ideale sarebbe quello di investire in Brasile in un’attività commerciale o immobiliare. Infatti la maggior parte degli italiani in Brasile sono tutti impegnati in attività di pizzerie, ristoranti, stabilimenti balneari e nel settore immobiliare. Tanti invece vivono in Brasile da pensionati.

Al contrario di quanto si possa pensare il costo della vita in Brasile non è basso e in alcuni casi può essere anche alto. La buona sanità e le migliori scuole sono private e quindi a pagamento. Tutti costi da preventivare quando si decide di andare a vivere in Brasile.

Documenti necessari per vivere in Brasile

Per vivere e lavorare in Brasile un italiano ha bisogno di un visto permanente. Le vie per ottenere un visto permanente per il Brasile (Carteira de Identidade de Estrangeiro detto RNE) sono sostanzialmente 3:

  1. – trovare un lavoro in Brasile ed essere assunti da un’azienda con sede in Brasile
  2. – sposarsi con un cittadino brasiliano
  3. – investire ed aprire un’attività in Brasile

Per recarsi in Brasile in vacanza, anche per lunghi periodi o per cercare un lavoro non occorre nessun tipo di visto ma solo il passaporto in corso di validità.

Offerte di lavoro in Brasile

Offerte di lavoro in Brasile per italiani che vogliono vivere e lavorare in Brasile. Centinaia di Annunci offerte lavoro Brasile per italiani nel settore alberghiero, ristorazione, informatico, edilizio e molto altro.

Offerte di lavoro in Brasile aggiornate al 29/11/2019

Che impiego cerchi?Professione nella lingua della nazione scelta
Paese?
Dove?Città nella lingua del paese scelto o lascia vuoto

Lavoro per: italiano, In Brasile - BR

Padeiro

Fabricação de pães (pão francês, brioche, baguete, pão italiano, pão integral, bisnagas, pão caseiro, pães doces, etc) e similares (salgados recheados, assados,…

- há 3 horas - Paulínia, SP

Gerente de ti

Infraestrutura, tecnologia da informação, sap e telefonia. controlar a gestão de processos de evolução da empresa no campo de ti, coordenar equipes de recursos…

Curriculum.com.br - há 14 horas - São Paulo, SP

Consultor de vendas

O conceito pandora combinando a herança dinamarquesa, com design italiano, artesanato tailandês e uma perspectiva internacional, a oferta de joias da pandora…

Pandora do Brasil Comércio e Importação LTDA - há 1 dia - São Paulo, SP

Vendedor de autopeças - televendas

Português (básico), inglês (básico), espanhol (básico), francês (básico), alemão (básico), italiano (básico). são josé do rio preto, sp.

ALPINIA VEICULOS E PECAS - há 1 dia - São José do Rio Preto, SP

Auxiliar comercial - exportação

Ter noções de espanhol, italiano e vivência na área de calçados e curtume serão diferenciais. suporte aos clientes no brasil e no exterior (e-mail, telefone,…

NaraSchmiz Gente e Gestão - há 1 dia - Portão, RS

Auxiliar de limpeza

Restaurante italiano no campo belo (zona sul) procura auxiliar de limpeza. experiência recente como auxiliar de limpeza em *restaurante*.

Sensi Gastronomia - há 1 dia - Zona Sul de São Paulo, SP

Professor de italiano

Experiência como professor de italiano. irá ministra aulas de italiano, preparar o material, aplicar provas, desenvolve trabalhos e esclarece dúvidas.

Curriculum.com.br - há 1 dia - Santo André, SP

Analista de desenvolvimento de produto jr - grupo panna

Inglês avançado, se conhecer italiano será um diferencial. formação superior em publicidade/ marketing. pesquisa de mercado, interpretar dados analíticos,…

BURH - há 3 dias - Campinas, SP

Leggi anche:

9 Commenti

  1. Mi chiamo vito milazzo , italiano ho 48 anni é vivo a Curitiba. Sono disponibile a cercare eventuali sviluppi immobiliari per costruttori italiani, a Curitiba PR e Balneario camboriu Sc .

  2. Mi chiamo Marco Finessi. Ho 31 anni. Vorrei lavorare in Brasile come
    Insegnante, professore, o ricercatore nel campo della chimica oppure come responsabile
    di qualità. Ho un dottorato in chimica conseguito all’università di Ginevra
    In Svizzera. Parlo fluente inglese francese spagnolo e portoghese.

  3. Buongiorno,
    Mi chiamo Carlo, ho 48 anni ed ho maturato una significativa esperienza nel campo assicurativo,
    Vendita, gestione risorse umane, marketing.
    Sono sposato con una donna brasiliana e vorrei cambiare paese per affrontare nuove sfide.
    Grazie

  4. ciao sono michele voglio lavorare in brasile o esperienze come meccanico , saldatore. cerco lavoro nella zona di espirito santo do turvo ,marilia, bauru e zone vicine

  5. Ciao a tutti, mi chiamo Giuseppe e vivo a São Paulo gia da due anni. Sto cercando un lavoro. Ho una laurea in Marketing e Amministrazione e più di 7 anni di vendita commerciale. Parlo Inglese (Ho abitato a Londra per 8 anni) e Portoguese fluente. Grazie

  6. Mi piacerebbe lavorare a Rio de Janeiro possibilmente a Copacabana o a ipanema conosco abbastanza bene il posto ci sono stato 3 volte e conosco bene la lingua.

  7. Ciao mi chiamo Alessandro. Ho 28 anni vorrei lavorare all estero. In brasile nn sarebbe affatto male. Sono aiuto cuoco e pizzaiolo ma se vi intetessa posso fare qualsiasi cosa sono sveglio e imparo in fretta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here