Concorsi pubblici sanità per 6000 assunzioni

Concorso pubblico infermieri

Concorsi pubblici sanità: si tratta dell’uniformazione della Sanità alle nuove direttive europee che prevedono una riduzione delle ore lavorative settimanali, scese da 60 a 48, in quest’ottica le Regioni potranno assumere a tempo e in via eccezionale per sopperire alle necessità legate proprio alla riduzione delle ore lavorative del personale già in forze nel settore.

A partire dal mese di marzo quindi le Regione avvieranno i concorsi pubblici per assumere medici, infermieri oss e altro personale sanitario, di cui il 50% di queste assunzioni servirà alla stabilizzazione dei lavoratori precari, per quanti sono in attesa di un posto di lavoro nel settore, questa è l’occasione per essere assunti.

Prepararsi per il Concorsi pubblici sanità

  • I candidati si preparino per il colloquio con relativo CV
  • Tenersi aggiornati sulle date e luoghi dove presentarsi per il concorso

Occasione importante per molti laureati in cerca della prima assunzione importante, ma anche per molti precari che potranno vedere il loro contratto stabilizzato e sicuro da un punto di vista formale.

E consigliabile nelle prossime settimane seguire le varie informative in merito ai concorsi che si terranno a marzo, in corso d’opera potrebbero esserci dei cambi di data e luogo.

Il lavoro per i neolaureati

Sono molti i laureati in attesa di un primo posto di lavoro davvero importante, questa è l’occasione che si presenta per il prossimo anno, occorre non sprecarla e seguirne gli sviluppi.

Dei 6000 posti previsti 3000 sono destinati a nuove assunzioni, tante che possono essere una buona integrazione lavorativa per molti camici bianchi disoccupati, quindi non resta che attendere le informative ufficiali per sapere tutti i dettagli.



© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.