Lettera di presentazione efficace e convincente: esempi e modelli

Come scrivere una lettera di presentazione per lavoro

Una lettera di presentazione, detta anche lettera di accompagnamento o lettera motivazionale, è un testo di introduzione e presentazione curriculum.

Quando si invia il proprio curriculum vitae per candidarsi ad un’ offerta lavorativa o per inviare una candidatura spontanea, è bene accompagnare il CV con una lettera di presentazione. Preparare una buona lettera di accompagnamento è molto importante per evitare che le candidature vengano cestinate.

Vuoi aumentare le possibilità di essere scelto ed assunto? Leggi con calma questa guida. Troverai i migliori consigli pratici ed esempi per scrivere ed ottimizzare la lettera di presentazione da allegare al curriculum.

I modelli delle lettere di presentazione che puoi scaricare liberamente, sono indicati sia per chi è attualmente disoccupato ed è alla ricerca di lavoro all’estero o in Italia, sia per chi ha già un’occupazione e vorrebbe cambiare lavoro.

Come scrivere una lettera di presentazione

Seguite queste 10 regole per creare e personalizzare una lettera di presentazione e renderla mirata ed efficace:

  • Scrivete un testo sintetico e discorsivo, chiaro e cortese, senza superfluità e senza essere ripetitivi prestando molta attenzione agli errori da evitare.
  • Descrivete voi stessi esaltando le vostre capacità e attitudini personali, ma senza esagerare: lodarsi troppo non risulta gradito.
  • Analizzate i contenuti dell’annuncio di lavoro per cui vi state candidando ed in particolare le specializzazioni ricercate, in quanto la lettera di presentazione non deve essere generica, ma efficace per quella specifica offerta di lavoro.
  • Studiate l’azienda, i suoi prodotti e la sua mission perché ogni azienda ha una sua filosofia e dei principi a cui si ispira. Inseriamo di essere affascinati dalla storia dell’azienda e che sarebbe un traguardo importante far parte dello staff.
  • Non riciclate mai la stessa lettera di presentazione ma riscrivetela e personalizzatela ogni volta basandovi ai precedenti 2 punti.
  • Sforzatevi a essere originali, di far trasparire la vostra unicità, ovviamente senza esagerare.
  • La lettera di presentazione deve trasmettere la sensazione di essere umili, ma nello stesso tempo ambiziosi e sicuri, dovrete essere pronti ad accettare qualsiasi mansione, ma allo stesso tempo avere le idee chiare e sapere che cosa realmente vogliate. Inserite la disponibilità a trasferte, a spostarsi di sede, ad effettuare corsi e ad accettare contratti di stage, part-time o a tempo determinato.
  • Cercate di mantenere lo stesso tono del curriculum, senza dimenticare che la lettera di presentazione deve completare il cv, quindi non ripetere tutte le vostre esperienze, ma sottolineate i vostri obbiettivi, qualità e le motivazioni che vi spingono a candidarvi per quella posizione.
  • Impegnatevi a trasmettere energia positiva, novità, decisione, voglia di fare e non rassegnazione e pigrizia.
  • Chiudete la lettera ribadendo il consenso al trattamento dei dati personali e con una frase formale di ringraziamento e saluto.

Lo scopo primario di questo documento è quello di sollecitare la curiosità del responsabile della selezione e fargli intendere che, potremo costituire la risorsa giusta per l’impresa.

Come impostare una lettera di presentazione

La struttura della lettera di presentazione deve avere come obbiettivo quello di comunicare i ruoli e le mansioni ricoperti durante il lavoro. Per redigere una buona lettera motivazionale e di accompagnamento CV, bisogna impostare la lettera in modo che abbia una struttura semplice e una lettura scorrevole. Ecco come si presenta una lettera di presentazione efficace ben impostata:

  • il mittente: nome, cognome, indirizzo, telefono ed email;
  • il destinatario: nome azienda e il nome e cognome del responsabile delle risorse umane a cui inviate la lettera;
  • l’oggetto (riferimento inserzione oppure autocandidatura e area di specializzazione)
  • il corpo del documento
  • il luogo e la data: indica sempre la data odierna;
  • il consenso al trattamento dei dati personali indicando il d.lgs. 196/2003;
  • i saluti e la firma

I contenuti del corpo vanno affrontati ponendosi la seguente domanda. Quali sono i 3 motivi per cui il nostro interlocutore potrebbe avere interesse nell’incontrarci? Badate bene, non i motivi per cui a noi piacerebbe lavorare in quella azienda, ma quali sono i 3 motivi che noi crediamo potrebbero interessare all’azienda.

Suddividete la lettera in tre micro-paragrafi principali uno per ogni fase

Ecco cosa è importante scrivere nella lettera di presentazione:

1) Chi siete e che formazione avete?
Non iniziate ripetendo ancora una volta il nome e cognome. No a “mi chiamo Luca Ferrari, sono un geometra…”, al contrario cominciate con “sono un giovane diplomato/laureato …”, invece se avete esperienze, potete presentarvi mediante il ruolo professionale: sono un operaio generico, sono un ragioniere, sono un infermiere, ecc.

2) Perché volete lavorare per l’azienda a cui vi state rivolgendo?
Indicate il motivo per cui siete interessati a quella posizione e a quella azienda, cosa vi piace di loro e perché pensate di essere la persona giusta al posto giusto.

3) Perché loro dovrebbero scegliere proprio voi?
Per quale ragione dovrebbero offrirvi un colloquio conoscitivo? Cosa avete da offrire? Perché l’impresa dovrebbe scegliere ed assumere proprio voi?

Dunque, cosa scrivere nella lettera di presentazione? Marcate con entusiasmo i vostri punti di forza e sopratutto i punti di contatto tra voi e il ruolo per la quale vi state proponendo. Mettete bene in evidenza le caratteristiche professionali e personali, le attitudini e le competenze. Dimostrate di essere motivati a lavorare in quel ruolo e per quella società. Questo paragrafo è il più importante della lettera di presentazione ed è la parte che più viene considerata dal datore di lavoro che esamina la candidatura. Codesta parte può fare la differenza nella scelta di un candidato piuttosto che un altro.

Date un occhiata al sottostante video per comprendere meglio come fare una presentazione di se stessi:

Inviare la lettera di presentazione via email

In passato quando si doveva inviare una candidatura si era costretti a consegnarla a mano o a inviarla tramite posta. Oggi fortunatamente tutto questo avviene online in poche frazioni di secondo. Inviare la candidatura via email rappresenta vari vantaggi, tra cui l’istantaneità, la simultaneità e la comodità dell’invio e della ricezione dei messaggi.

La lettera di accompagnamento è uno strumento fondamentale con il quale chi cerca lavoro comunica con chi seleziona il personale. Una lettera di motivazione ben scritta indicata, a colpo d’occhio, chi è il candidato e le sue motivazioni per il quale sta richiedendo un lavoro proprio a quella organizzazione. Perciò quando si invia la propria candidatura via e-mail, non allegate la lettera insieme al cv ma scrivetela direttamente nel corpo della mail. Chi vaglia le candidature e sopratutto quando ci sono molti candidati, potrebbe cestinare la vostra mail senza neanche leggere gli allegati. Pertanto porre la lettera di presentazione breve e concisa direttamente nel corpo del messaggio e-mail, aumenta le possibilità di colpire il selezionatore e che legga anche il vostro cv.

Tre regole fondamentali su come candidarsi per un lavoro via mail:

– Evitare di inviare candidature utilizzando indirizzi e-mail strani ed inappropriati ma utilizzate un indirizzo tipo “nome.cognome@…“. Proporsi in modo professionale è una prerogativa importante se si vuole ottenere il lavoro.

– A chi indirizzare la mail? Inviate la email direttamente al responsabile delle risorse umane ad esempio risorseumane@… . Solitamente è possibile individuale tale email sul sito aziendale o sul loro profilo Linkedin.

– Nell’oggetto della mail inserite “Autocandidatura per [Nome Posizione] …” se si tratta di una candidatura spontanea e “Candidatura per  [Titolo annuncio] rif. …” se si sta rispondendo ad una ricerca di personale.

Qui in basso un esempio per comprendere bene cosa scrivere quando si invia un curriculum per email:

Esempio di come inviare una candidatura via mail

Esempi di lettera di presentazione

Le lettere di presentazione variano in base a se si sta inviando un’auto-candidatura o se si sta rispondendo ad un’offerta di lavoro. Riportiamo di seguito alcuni esempi e modelli di lettera di presentazione che potrete scaricare e compilare con i vostri dati. Gli esempi vi aiuteranno a capire come scrivere una lettera di presentazione che convinca i recruiters a chiamarvi per un colloquio di lavoro.

Esempio di lettera di candidatura spontanea (generica)

Il seguente esempio di lettera di presentazione per una candidatura spontanea (autocandidatura) è ideale per chi è attualmente disoccupato ed è alla ricerca di un lavoro.

Ricordiamo che l’autocandidatura continua ad essere uno strumento fondamentale per mettersi in contatto con il mondo del lavoro.

Filippo Rossi
Via Firenze, 87 – 18038 San Remo (IM)
Cell: +39 388/9076720
E-mail: filippo.rossi@email.com

Gent.mo Dott. Andrea Ricci
Responsabile delle Risorse Umane [Nome Azienda]
Indirizzo Azienda

Data: 23/01/2017

Oggetto: Autocandidatura in qualità di Progettista di Software

Spett.le Dott. Ricci,

vorrei sottoporre alla Sua cortese attenzione la mia autocandidatura per il ruolo di Progettista di Software.

Nel 2014 ho conseguito la Laurea in Ingegneria informatica presso l’Università degli Studi di Bologna.

Le mie precedenti esperienze lavorative mi hanno permesso di approfondire le competenze acquisite durante gli studi universitari. Sono una persona dinamica e in grado di lavorare in piena autonomia, in gruppo e al raggiungimento di obbiettivi.

Al momento sono alla ricerca di una nuova opportunità professionale che mi permetta di sfruttare al meglio le mie competenze e ritengo che la vostra Azienda mi permetterebbe sicuramente di intraprendere un percorso professionale stimolante.

Ringraziandola per l’attenzione concessami, resto a disposizione per ulteriori informazioni e per un eventuale colloquio informativo.

Ai sensi del D. lgs. 196/2003, autorizzo ad utilizzare e trattare i dati personali.

Cordiali Saluti,

Filippo Rossi
[firma]

Scarica il modello di lettera adatto alle proprie esigenze

Esempio di lettera di candidatura in risposta ad un annuncio

Nella lettera in risposta ad un annuncio bisogna far evincere di possedere realmente le peculiarità corrispondenti al profilo ricercato.

Mario Bianchi
Via Dante, 28 – 20123 Milano
Cell: +39 388/5702174
E-mail: mario.bianchi@email.com

Gent.ma Dott.ssa Elena Lombardi
Responsabile delle Risorse Umane [Nome Azienda]
via …

Data: 24/02/2017

Oggetto: Risposta all’annuncio pubblicato su “EmergenzaLavoro.com” in data 22-02-2017, rif. CIF89Z

Spett.le Dott.ssa Lombardi,

sono un diplomato in [Titolo di studio ] presso [Nome scuola] di Milano. Grazie alle esperienze lavorative svolte negli ultimi anni come Responsabile Logistica e Trasporto per una azienda di medie dimensioni, mi è stato possibile acquisire delle competenze specifiche in ambito amministrativo e commerciale.

A seguito della lettura della vostra inserzione per la ricerca di [Nome Posizione], ho visitato il vostro sito internet, e sono rimasto molto colpito dalla [Nome Azienda] in quanto è all’avanguardia nel settore grazie all’utilizzo di soluzioni di gestione innovative.

Ho avuto una impressione di forte dinamismo e per questo motivo ho deciso di inviare la mia candidatura: sono preciso e volonteroso, abituato a lavorare in team e desideroso di imparare, motivo che mi spinge a propormi con grande entusiasmo per il profilo da voi richiesto, che considero una grande opportunità di crescita professionale.

Ringraziandola in anticipo per l’attenzione, resto disponibile per un colloquio conoscitivo.

Un cordiale saluto,

Mario Bianchi
[firma]

Scarica qui il modello di lettera in risposta ad un annuncio

Video tutorial sulla lettera di accompagnamento

Consigliamo la visione di questo utilissimo video tutorial realizzato da “Psicologo del Lavoro” per approfondire l’argomento.

© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.