Lavoro da casa: istruzioni per l’uso

Lavoro da casa istruzioni e consigli

In questi anni di crisi sono sempre di più coloro che non riescono a trovare un lavoro, facendo colloqui su colloqui totalmente invano. Ecco che spesso, molti disoccupati cercano una soluzione nel lavoro da casa.

Il rischio, in questi casi, è di incappare in offerte di lavoro poco serie, in nero, o addirittura di pseudo-imprenditori che non cercano dei collaboratori ma vogliono semplicemente sfruttare qualcuno per poi magari non pagarlo nemmeno. Nell’articolo di oggi vedremo alcuni consigli su come trovare un lavoro da casa e, per chi volesse approfondire l’argomento, vi invitiamo a visitare questo articolo dedicato al lavoro da casa sul sito di ComeFareSoldi360 la cui redazione ha collaborato con noi alla stesura di questo articolo.

Innanzitutto, ancora prima di recarci a qualsiasi colloquio, la prima cosa da fare per evitare fregature quando cerchiamo un lavoro da casa è informarsi sull’azienda che offre il lavoro. Per farlo, è sufficiente inserire il nome dell’azienda che ha pubblicato l’annuncio nei motori di ricerca, magari affiancandolo da altri sostantivi come “opinioni”, “recensioni” o simili.

Se l’annuncio di lavoro non riporta nessun nome di nessuna azienda, si accende il primo campanello d’allarme. Perché un’azienda che offre un lavoro da casa serio dovrebbe nascondere il proprio nome?!
Comunque, Sebbene questa non sia la migliore delle premesse, possiamo provare ugualmente a trovare qualche informazione in più riguardo alla proposta di lavoro inserendo nei motori di ricerca l’eventuale mail o numero di telefono che accompagna l’annuncio.

Nel caso in riusciamo ad avere un colloquio di lavoro, è importante cercare di capire nel dettaglio in che cosa consiste la mansione che ci viene proposta: più chiarezza c’è, è minore sarà il rischio di fraintendimenti e misunderstanding in futuro.

Nel caso in cui ci venga detto che non c’è bisogno di un colloquio di lavoro e la mansione non richiede esperienza ne competenze particolari, questo ci dovrebbe far accendere un ulteriore campanello d’allarme: chi assumerebbe una persona, seppur si tratti di un lavoro da casa, senza conoscerla e senza sapere cosa sa fare? Nessuno a parte i perditempo ed i truffatori!

Gli ultimi due suggerimenti che possiamo darvi per valutare una proposta per lavorare da casa, riguardano la location del colloquio ed il contratto.

Infatti, se ci viene proposto di incontrare colui che ci sta offrendo il lavoro in un bar o in un ufficio senza insegne e/o indicazioni chiare dell’esistenza di un’azienda reale, scappiamo a gambe levate! Una situazione del genere, infatti, denoterebbe molta poca serietà…

Per quanto riguarda il contratto, invece, assicuriamoci che sia tutto in regola ed alla luce del sole. Lavorare in nero o con contratti non adatti alla nostra situazione potrebbe metterci nei guai con la legge e, inoltre, un’azienda che non vuole offrirci un contratto in regola può essere considerata tutto meno che seria ed affidabile, praticamente l’ultima a cui rivolgerci per cercare lavoro!



© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.