Esenzione Canone Rai come fare richiesta attraverso la PEC

Lavorare in Rai

Avere un’abitazione con elettricità implica in automatico avere un apparecchio tv e di conseguenza in automatico si dovrà pagare il canone RAI. Secondo le ultime normative dell’Agenzia delle entrate si evince che sarà possibile inviare tramite PEC il mancato possesso dell’apparecchio elettronico, ma con firma digitale.

Lo scopo principale è quello di voltare pagina con il passato e qualora non si voglia pagare il canone (da quest’anno addebitato direttamente sulla bolletta elettrica di luglio al valore di “soli” 100 euro rispetto i precedenti 113,50 euro) si dovrà inviare un’autocertificazione mediante dichiarazione sostitutiva entro il 16 Maggio.

Dove è possibile prendere il modulo?

Basterà compilare l’apposito modulo (disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate), allegarlo alla PEC e mettere la firma digitale prima di inoltrare la richiesta a questo indirizzo e-mail cp22.sat@postacertificata.rai.it altrimenti questa sarà respinta (diciamo che la firma è un elemento fondamentale, un po’ come lo è la piastra per capelli per le donne).

E’ importante effettuare quest’operazione entro breve tempo considerando che mancano solo 6 giorni. Ormai rispetto al passato l’Italia sta cercando di informatizzare il sistema per rendere più facili le cose al cittadino.

Come inviare il modulo se non si ha la PEC?

Qualora non si abbia una PEC si potrà utilizzare il vecchio metodo, ossia andare presso un ufficio postale ed inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno a questo indirizzo: Agenzia delle Entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti Tv – Casella postale 22 – 10121 Torino.

Chi deve inviare il modello per l’esenzione del canone rai?

Il modello dell’esenzione del canone Rai deve essere compilato dalla persona intestataria del contratto della luce con tanto di fotocopia del documento d’identità.
Nel caso in cui si necessiti di maggiori chiarimenti al riguardo sarà possibile trovare le risposte andando direttamente sul portale dell’Agenzia delle entrate nella sezione FAQ.



© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.