Consigli su come superare il colloquio di lavoro

colloquio di lavoro
colloquio di lavoro

Quando finalmente si riesce a ottenere un colloquio di lavoro è importante presentarsi preparati, da tutti i punti di vista. Arrivare in orario, ricordandosi il nome della persona da incontrare, è essenziale. Anche l’abbigliamento non è di secondaria importanza: per tutti noi è naturale farci un’idea di chi abbiamo di fronte anche in base al suo modo di vestire. Per questo, è bene scegliere un look in cui ci si sente a proprio agio, ma comunque curato e adatto al tipo di ambiente.
Un esperto di selezione sarà in grado di ottenere un gran numero di informazioni sul nostro conto anche dal linguaggio non verbale, dal nostro modo di porci e di gestire le emozioni.
Serietà e self control sono l’ideale e, insieme a un atteggiamento positivo ed empatico, ci aiuteranno a trasformare il colloquio in un’occasione per farci conoscere e ampliare il nostro network, a prescindere dall’esito della conversazione.

Durante l’incontro ci verrà chiesto di raccontare le nostre esperienze, la nostra formazione, ma anche il nostro carattere, il motivo per cui ci siamo candidati e gli interessi extra-lavorativi. Nascondere le proprie le aree di miglioramento non serve, mentre dimostrare di saperle riconoscere e gestire può trasformarle in punti di forza. Naturalmente ci saranno poste anche domande più tecniche, legate al tipo di ruolo per cui ci candidiamo e al settore di appartenenza dell’azienda. Mostrarsi aggiornati aiuta a fornire un’idea dell’importanza del contributo che si potrà fornire una volta assunti.

La seconda parte del colloquio è dedicata alle nostre domande: è il momento di chiedere maggiori dettagli su funzione, mansioni, valori aziendali, gli eventuali prossimi step di selezione e le tempistiche.

Al colloquio individuale a volte vengono integrate altre modalità di valutazione, quali:

• le dinamiche di gruppo, che consistono in una discussione a cui partecipano 6-10 persone alla presenza di selezionatori che rimarranno, una volta spiegate le regole, osservatori silenziosi. In un breve lasso di tempo verrà chiesto di studiare individualmente un “caso” scritto e si avrà poi mezz’ora per discuterlo insieme e arrivare ad una decisione condivisa.

• i test attitudinali, utilizzati per la ricerca di alcune specifiche posizioni, a completmento del colloquio.

Mettersi in gioco è il primo modo per cogliere le opportunità.

Desideri inoltrare il tuo curriculum vitae e lettera di presentazione a migliaia di Aziende, Agenzie di Recruiting, Agenzie per il lavoro e Centri per l’Impiego in Italia e/o all’estero? Prova ora il nostro servizio.



© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.