Come aprire un negozio di scarpe e perché scegliere il franchising

Come aprire un negozio di scarpe in franchising

Il vostro sogno nel cassetto è quello di aprire un negozio di scarpe ma non sapete neanche da dove cominciare? La prima cosa da sapere è che il mercato calzaturiero sente la crisi come molti altri settori. Le scarpe, infatti, sono un accessorio a cui donne e uomini rinunciano molto difficilmente e, per questo motivo, aprire un negozio di scarpe potrebbe essere un buon investimento. Insomma, siete curiosi di capire come aprire un negozio di scarpe? Allora non vi resta che continuare a leggere come aprire un’attività come questa.

Ecco come fare per aprire un negozio di scarpe

Volete aprire un negozio di scarpe? Per prima cosa dovete interrogarvi in merito ai gusti della gente oltre che alle mode del momento. Ovviamente, dovrete anche cercare qualche fondo vuoto, magari in affitto, in cui aprire la vostra attività. Le zone più idonee sono, senza alcun dubbio, quelle vicine al centro ma sono anche le più costose. Per avviare l’attività è necessario presentare la dichiarazione di inizio attività, aprire una partita IVA, iscriversi alla camera di commercio nel registro delle imprese, essere al corrente di tutte le norme di sicurezza logistiche ed essere in regola con tutte le autorità di controllo.

Allestire un negozio di scarpe: come fare?

Per allestire il vostro nuovo negozio è importante fare attenzione a tutti i dettagli. L’ambiente deve essere accogliente, comodo e rilassante. Gli scaffali sono importantissimi e le vetrine devono essere impeccabili. Gestire un negozio di calzature è difficile? Non troppo. Di sicuro, bisogna essere bravi con le persone oltre che conoscere tutti gli aspetti tecnici dei vari modelli.

Negozio di scarpe in franchising: vediamo come fare

Cosa dire, poi, del franchising? Se si ha intenzione di aprire un negozio di scarpe in franchising, è fondamentale capire se si vuole avviare un’attività monomarca o meno. E dal punto di vista burocratico? Per aprire un negozio in franchising dovrà essere aperta una partita IVA, dovrà essere effettuata l’iscrizione alla camera di commercio, all’INPS, dovrà essere effettuata la dichiarazione di inizio attività da depositare in Comune e dovranno essere assolte tutte le pratiche burocratiche.



© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.