Il webmarketing: le nuove figure professionali

Lavorare nel settore del webmarketing

La comunicazione multimediale, ovvero il far passare la propria attività professionale attraverso i canali del web, è ormai una regola di base per chi vuole realizzare un progetto lavorativo importante: insomma per esserci devi dire che ci sei.

Questo implica una serie di conseguenze (positive) a livello professionale, nuove figure in grado di governare questi processi di comunicazione in rete, capaci di avere visione, di avere intuizione e specificità e nozioni tecniche di cui un’azienda non può fare a meno, perché indispensabili ad accrescere la propria attività.

Un esempio: anche la più piccola azienda agricola che fonda il proprio impegno sui valori della terra ha bisogno di crearsi la propria nicchia di presenza su web: un sito, un blog, dei canali social, attraverso i quali veicolare identità, immagini, valori, prodotti. E quindi vendere.

Nello specifico alcune delle nuove figure professionali del webmarketing sono:

Il webmaster: l’addetto alla costruzione di siti internet, capace quindi di creare l’infrastruttura all’interno della quale introdurre i contenuti dell’azienda, rendere il sito responsive, ovvero visualizzabile dal cellulare, e occuparsi della manutenzione.

Il grafico: solitamente grazie alla sua creatività si possono produrre immagini, montare video, creare il proprio logo (fase fondamentale), saprà con l’ausilio ovviamente di programmi altamente tecnici, trasformare in visuale qualcosa che attraverso il testo scritto non renderebbe allo stesso modo.

Il social media manager: è la figura che si occupa di gestire i canali social dell’azienda (Facebook, Twitter, Instagram, Flickr), dialogando con gli utenti (che poi sono i potenziali consumatori), ideando strategia di coinvolgimento, campagne di sponsorizzazione e webmarketing.

Il SEO: è colui che attraverso una serie di nozioni tecniche sistema i testi dei contenuti dei siti in modo che il sito stesso sia posizionato nelle prime pagine di google e dei principali motori di ricerca.

Il webcontent editor: si occupa di scrivere contenuti per il web che si dovranno adattare a diverse piattaforme e dunque a diversi stili, ad esempio scrivere per un blog aziendale ha regole ben diverse dal farlo per un sito di carattere istituzionale, e non essere mai fuori luogo è un aspetto importante.

Spesso alcune di queste figure possono convergere in una sola persona e dunque aumentarne il valore aggiunto che questa può apportare all’interno di un’azienda.



© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.