Ufficio di collocamento: dinamiche per la ricerca lavoro

Ufficio di collocamento: dinamiche per la ricerca lavoro

Idealmente è l’ufficio che evoca il pensiero del lavoro, o meglio, nella fattispecie dove si va per cercare una prima occupazione o un nuovo lavoro, insomma un ufficio di collocamento dovrebbe aiutarci a ricercare lavoro in base alle nostre conoscenze e capacità.

Per molto tempo e fino agli anni novanta era un servizio pubblico, gestito da enti statali e purtroppo spesso non era molto efficiente, ma è anche vero che la ricerca di un lavoro negli anni ottanta e metà novanta non era poi così difficile come oggi e quindi un ufficio di collocamento non era indispensabile, forse anche per questo non sempre funzionava.

I nuovi uffici del lavoro

Oggi dagli anni 2000 le cose sono molto diverse, non si chiama più ufficio di collocamento, almeno non ufficialmente, sono diventati centri per l’impiego e sono anche più efficienti questo nonostante la domanda supera sempre notevolmente l’offerta di lavoro, tuttavia il sistema funziona abbastanza bene.

La ricerca lavoro oggi non è per niente semplice, spesso occorre cambiare radicalmente mestiere per trovare un nuovo lavoro, in questi casi è proprio il nuovo ufficio di collocamento che indica e supporta il lavoratore in una nuova formazione professionale, con corsi che periodicamente rendono disponibili le varie Regioni.

Consigli su come trovare lavoro

Perdere lavoro è davvero triste e stressante, specie se si tratta di persone con famiglia, mutuo ecc … in questi casi, la situazione può diventare davvero drammatica, per questo occorre sempre aver una “exit strategy”, gli anni in cui s’iniziava un lavoro e si moriva facendo quello per tutta la vita sono finiti.

Oggi occorre saper fare due o più lavori, proprio per avere una scelta e delle possibilità in più, infatti, sono molte le persone che pur avendo già un impiego seguono corsi di formazione o training online per imparare un nuovo mestiere, questo sarà utile anche nel momento, sperando non succeda mai, in cui si perde il lavoro e ci si reca in un ufficio di collocamento.

Ufficio di collocamento presentare il CV

Quando si prepara il curriculum di certo, le cose in ambito lavorativo non vanno certo bene, in ogni caso non si può stare con le mani in mano, quindi occorre prendere delle decisioni e fare le giuste azioni per cercare un lavoro nel più breve tempo possibile.
Nella presentazione del CV a un ufficio di collocamento, è consigliabile comporlo in modo tale che siano presente tutti i dettagli della storia lavorativa, comprese anche piccole storie lavorative di qualche mese.

Oggi a differenza di alcuni anni, avere una storia con molti impieghi è considerato normale, viste le dinamiche di lavoro attuali, al contrario di quello che poteva essere negli anni ottanta dove un curriculum con molte voci di esperienze poteva sembrare un problema legata alla persona, oggi non è così, e anzi, molte voci indicano anche molta voglia di lavorare.

La migliore condizione per la ricerca lavoro

Quando ci si appresta a consegnare il curriculum in un ufficio di collocamento, è bene ricordarsi che questo è anche un colloquio preliminare, che presentarsi al meglio e offrire una buona immagine di sé può fare qualche differenza e regalare un punto a favore.



© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.