Curriculum vitae di successo: ecco come compilarlo

Curriculum Vitae

Quando si è alla ricerca di un impiego il primo fondamentale passo è la compilazione del curriculum vitae. Un semplice pezzo di carta che, però, racchiude tutte le informazioni su di noi, tutte le qualifiche e competenze che potrebbero portare un datore di lavoro ad assumerci.
Ecco perché compilare il CV non può essere un passatempo veloce e superficiale. Anche dettagli apparentemente insignificanti, come lo stile di scrittura, p ossono diventare lo spartiacque che separa il lavoratore dall’agognato lavoro. Adesso cominciamo a vedere, passo per passo, come fare un curriculum di successo.

Modello curriculum vitae: la scelta del formato

Questo è il primo dilemma davanti a cui ci si trova quando si pensa di redigere un curriculum vitae. Formato Europeo Europass o formato classico (anticronologico), schema tradizionale o schema fantasioso? Questo è il problema. Innanzitutto, bisogna tenere ben presente a chi verrà inviato il curriculum una volta finito. Se la destinazione è un’azienda che richiede specificatamente il curriculum Europeo allora ci si può addentrare nei meandri della sua compilazione. In caso contrario non è necessario complicarsi la vita, piuttosto è bene orientarsi su uno modello più classico, che consente una maggiore libertà di scrittura, senza vincoli rigidi.

Per chi è intenzionato a trasferirsi e lavorare all’estero va usato un curriculum scritto nella lingua parlata nel paese di destinazione oppure un CV in inglese e un resume se si cerca lavoro negli Stati Uniti o in un paese anglosassone. Considera anche che esistono dei servizi professionali di revisione del curriculum.

Informazioni personali e occupazione desiderata

Sulle informazioni personali da inserire nel proprio curriculum vitae non c’è molto da dire, sono quelle classiche. L’unico consiglio è di fare molta attenzione quando si inseriscono i contatti, una lettera sbagliata nell’email o un errore nel numero di cellulare potrebbe far perdere un’occasione. Anche la scelta della foto ha grande importanza visto che è la prima immagine del candidato che l’esaminatore vedrà. Niente foto troppo spiritose ma nemmeno troppo serie. In media stat virtus diceva Aristotele, e lui la sapeva lunga. Da non dimenticare i link dei propri profili social, ormai fanno parte integrante della nostra vita e della nostra immagine.

Molta importanza ha, invece, la fase successiva, quella in cui si deve indicare l’occupazione desiderata. Va benissimo aprire il cassetto per tirare fuori i propri sogni ma è estremamente necessario fare attenzione al destinatario del curriculum vitae. Se l’annuncio di lavoro richiede degli animatori per le feste dei bambini non servirà a nulla scrivere che si ama la meccanica e la costruzione ex novo di qualsiasi marchingegno. Anzi potrebbe essere un motivo valido per farsi scartare.

Formazione, scuole e istituti frequentati

Le informazioni sulla propria formazione da inserire nel curriculum vitae vanno dal titolo di studio conseguito più di recente per arrivare fino a quello più antico. Sarebbe bene evitare di inserire la scuola elementare frequentata da bambini, anche se è stato sicuramente un bel periodo, non servirà per ottenere il lavoro dei sogni. Quello che è importante è non fare un mero elenco di istituti e scuole ma cercare di aggiungere informazioni che possano essere utili a dare un’idea completa della persona che ha compilato il curriculum vitae. Le materie studiate, i corsi di approfondimento seguiti sono un modo interessante di far conoscere le proprie competenze.

Le esperienze professionali già avute in precedenza

Qui arriviamo al tasto dolente sia per chi le esperienze le ha già avute sia per chi è fresco fresco di laurea. Spesso può capitare di cedere alla tentazione di inserire nel proprio curriculum vitae qualche esperienza professionale che non è stata realmente svolta. Bisogna fare molta attenzione, il detto “Le bugie hanno le gambe corte” è vero e ci si potrebbe trovare in difficoltà in un eventuale colloquio di lavoro.

Anche qui l’ordine cronologico va dalla più recente alla più lontana nel tempo. Le date di inizio e fine rapporto con i datori di lavoro precedenti sono molto apprezzate dagli esaminatori che le utilizzano per capire se la persona che hanno davanti è costante o varia troppo. Importante sarà indicare le mansioni svolte esattamente e cosa si è imparato di nuovo nel periodo di lavoro.

Capacità e competenze personali nel curriculum vitae

Questa è la parte un po’ più libera in cui si può parlare di se stessi, del proprio carattere e delle proprie capacità. Come sempre attenzione a non esagerare: un quadro troppo roseo può creare non pochi dubbi e sospetti e far scartare il Curriculum vitae a priori. Sia nel modello Europeo che Europass indicare le proprie capacità linguistiche, informatiche, comunicative e gestionali è veramente importante sia per l’Italia che per l’estero. Attenzione a non mentire e ad essere il più possibili obbiettivi nel riportare il proprio grado di conoscenza della lingua straniera e a indicare il reale livello di competenze linguistiche. A testimoniare le proprie competenze è indispensabile indicare eventuali certificazioni ufficiali, corsi di lingua ed esperienze sia di studio che di lavoro all’estero.

Infine, ma non meno importante, è essenziale inserire nel proprio curriculum la legge sulla Privacy (art. 13 del D. Lgs. 196/2003), ovvero bisogna autorizzare il datore di lavoro, che esamina la candidatura, al trattamento dei propri dati personali e sensibili.

Una volta completata la compilazione del curriculum vitae sarà pronto per aiutare nell’estenuante ricerca del lavoro ideale.

Ecco un video con i consigli utili per scrivere un CV perfetto

Esempio di curriculum vitae

Tramite i link qui in basso e tramite il sito Europass.cedefop è possibile visualizzare e scaricare diversi modelli di esempio di CV in formato PDF o Word e fac simile di curriculum vitae già compilato o da compilare e scritto in diverse lingue.

Articoli correlati



© riproduzione riservata - È vietata qualsivoglia forma di pubblicazione del presente Articolo.